ECOBONUS E RISTRUTTURAZIONI

Ristrutturazione casa con serramenti in alluminio

ECOBONUS 50%

EcoBonus: Efficientamento energetico

Come funziona: la detrazione interessa i lavori realizzati per il risparmio energetico. La percentuale detratta varia a seconda della tipologia di spesa sostenuta. Sono 3 le aliquote individuate in base agli interventi svolti.

Effettuando interventi relativi alla sostituzione di serramenti, infissi e schermature solari, la detrazione Irpef o Ires corrisponde al 50% in 10 rate annuali. I massimali di spesa sono al mq in base alla tipologia di intervento svolto e la detrazione massima è di 60.000 € per ciascuna unità immobiliare.

Chi può accedervi: tutti i contribuenti, anche i titolari di reddito d’impresa.

  • Contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali)
  • Associazioni tra professionisti
  • Enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale
  • Persone fisiche, vale a dire: titolari di un diritto reale sull’immobile, condomini per gli interventi sulle parti comuni, inquilini, possessori di immobile in comodato, familiari o conviventi che sostengono le spese.

 

Per quali interventi: tutti gli interventi volti al risparmio energetico.

In particolare, per quanto riguarda gli infissi: la sostituzione di serramenti, sostituzione di chiusure oscuranti, purché ci sia un incremento della resistenza termica supplementare.

Scadenze/proroghe: scadenza bonus prorogata al 31 Dicembre 2024 dalla legge di bilancio.  La legge dovrebbe confermare inoltre la possibilità di optare per lo sconto in fattura e cessione del credito. I requisiti di accesso restano invariati.

Per maggiori dettagli rimandiamo al sito dell’Agenzia delle Entrate: clicca qui 

NB: LE PROROGHE SOPRACITATE SONO ANCORA SOGGETTE AD APPROVAZIONE DELLA LEGGE DI BILANCIO 2022, QUINDI NON ANCORA CONFERMATE.

Ecobonus sostituzione serramenti

BONUS CASA 50%

Bonus Casa: Ristrutturazioni Edilizie

Come funziona: detrazione Irpef del 50% in 10 rate annuali, con massimale di spesa di 96.000 € per ciascuna unità immobiliare per l’intero importo dei lavori (non solo serramenti).

Chi può accedervi: persone fisiche. Possono beneficiare dell’agevolazione non solo i proprietari o i titolari dei diritti reali sugli immobili oggetto dei lavori e che sostengono le spese, ma anche l’inquilino o il comodatario (per maggiori dettagli, consigliamo di consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate a questo link: clicca qui

Per quali interventi: il Bonus casa 50% riguarda tutti gli interventi che rientrano nella manutenzione straordinaria, nel risanamento, nel recupero patrimoniale, nella ristrutturazione edilizia, nell’abbattimento delle barriere architettoniche, nel risparmio energetico, nella bonifica dell’amianto e altro ancora.

Rientrano nelle agevolazioni del bonus casa (commi “a” e “b”) la sostituzione di serramenti e la sostituzione di chiusure oscuranti.  Nel caso in cui vi sia un incremento della sicurezza si fa riferimento al comma “f”.

Scadenze/proroghe: bonus prorogato fino al 31 Dicembre 2024 dalla legge di bilancio. La legge dovrebbe confermare inoltre la possibilità di optare per lo sconto in fattura e cessione del credito. I requisiti di accesso restano invariati.


NB: LE PROROGHE SOPRACITATE SONO ANCORA SOGGETTE AD APPROVAZIONE DELLA LEGGE DI BILANCIO 2022, QUINDI NON ANCORA CONFERMATE.

superbonus serramenti alluminio

SUPERBONUS 110%

Come funziona: detrazione Irpef del 110% in 5 rate annuali, in presenza di interventi trainanti definiti dalle normative.

In alternativa è possibile optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto in fattura applicato dai fornitori dei beni o servizi per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

Come ottenere la detrazione: per ottenere la detrazione del 110%, gli interventi, nel complesso, devono assicurare il miglioramento di almeno 2 classi energetiche (ad esempio dalla D alla B), anche congiuntamente ad altri interventi di efficientamento energetico previsti dall’ecobonus che normalmente prevedono una percentuale di detrazione inferiore.

Chi può accedervi:

  • Condomìni
  • Persone fisiche (al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni) che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento
  • Persone fisiche (al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni) proprietari di edifici costituiti da 2 a 4 unità immobiliari distintamente accatastate
  • Istituti Autonomi Case Popolari (Iacp)
  • Cooperative di abitazione a proprietà indivisa su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci
  • Onlus
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi

I soggetti Ires rientrano tra i beneficiari nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi trainanti effettuati sulle parti comuni in edifici condominiali.

Per quali interventi: la sostituzione di serramenti e chiusure oscuranti possono rientrare come interventi trainati all’interno del Superbonus 110%, nei limiti e massimali previsti dalle normative.

Scadenze/proroghe: con la manovra di bilancio, il Governo ha prorogato a tutto il 2023 il Superbonus al 110%, ma solo per condomìni e case Iacp. I proprietari di abitazioni monofamiliari, avranno tempo fino a fine 2022, a condizione che abbiano un Isee inferiore ai 25 mila euro e che si intervenga sull’abitazione principale. 

Info più dettagliate nel sito dell’agenzia delle entrate:  clicca qui

Guida al Superbonus dell’Agenzia delle Entrate: clicca qui 

NB: LE PROROGHE SOPRACITATE SONO ANCORA SOGGETTE AD APPROVAZIONE DELLA LEGGE DI BILANCIO 2022, QUINDI NON ANCORA CONFERMATE.

Tabella comparativa Bonus 2021/22

 SuperbonusEcobonusBonus casa commi A e BBonus casa altri commi
CaratteristicheRichiede opere trainanti (cappotto, caldaia…)Vale per serramenti e chiusure oscurantiVale per serramenti e chiusure oscurantiIncremento della sicurezza.
Risparmio energetico.
Prevenzione infortuni
DestinatariPersone fisiche, condominiTutti i contribuenti, anche se titolari di reddito d’impresaPersone fisichePersone fisiche
Detrazione110% in 5 anni50% in 10 anni50% in 10 anni50% in 10 anni
Massimali di prezzoDefiniti dall’asseveratoreLimiti al m2 in base a tipo di intervento e zona climatica; detrazione max = 60.000 €Spesa max per l’intero intervento = 96.000 €Spesa max per l’intero intervento = 96.000 €
Trasmittanza termica (zona E)Uw≤1,3 W/m2KUw≤1,3 W/m2KUw≤1,4 W/m2KUw≤1,3 W/m2K
Necessità pratica ediliziaSolitamente noSolitamente siSolitamente no
Cessione del credito [da confermare con Legge di Bilancio]OkOkOk (in caso di manutenzione straordinaria)No

Per tutti gli interventi che determinano un risparmio energetico, è necessario eseguire la comunicazione all’ENEA delle opere realizzate, entro 90 giorni dalla data di fine lavori.

CESSIONE DEL CREDITO E SCONTO IN FATTURA

Come funziona lo sconto in fattura da Guerini:
c’è una spesa minima per averlo? Altre condizioni speciali?

La nostra azienda applica lo sconto in fattura per interventi di Ecobonus al 50%.

Cosa vuol dire?

Con lo sconto in fattura, il cliente paga metà dell’importo detraibile, cedendo il restante 50% alla nostra azienda ed evitando l’esborso dell’intero importo della fattura che comporterebbe un recupero del 50% in 10 anni tramite la dichiarazione dei redditi.

La pratica viene gestita da un consulente esterno specializzato nel settore della serramentistica, garantendo rigore e precisione in ogni passaggio.

La possibilità di usufruire dello sconto in fattura è stata confermata e prorogata dalla Legge di Bilancio al 31 Dicembre 2024.

Contattaci

Ci teniamo costantemente aggiornati in materia di Bonus casa, Ecobonus e Superbonus.
Contattaci e prendi un appuntamento per sapere quanto puoi risparmiare con lo sconto in fattura.
Rispondiamo in giornata!